Problema encoder incrementale Hohner H-1165W-1024 con scheda Danfoss MCO305

modificato ottobre 2015 in Inverter/PLC/Motori
Ciao,
da tempo uso coppie di encoder incrementali Hohner modello H-1165W-1024 (5 V) per applicazioni di sincronismo su scheda Danfoss MCO305, Inverter FC300 (lo Slave insegue il Master e in più viene fatto un controllo/correzione, ad ogni giro encoder, sul merker della fase Z perchè manteniamo un rapporto di 1 a 1).
Fino ad ora ho seguito applicazioni funzionanti, con una lunghezza massima di cavi encoder inferiore a 30 metri, e posso dire che, rispettando ovviamente tutte le regole elettriche (schermature, cavi twistati,stesura, ecc..), non ho mai riscontrato evidenti disturbi sui segnali.
Ora, per necessità dell'utilizzatore hanno spostato il quadro elettrico ad una distanza superiore ai 30 metri. Sembra che in tale condizione, con cavi così lunghi, la fase "Z" non arrivi più, ed ho paura che a sto punto oltre la fase "Z" perdo anche qualche impulso delle fasi "A" e "B" durante il funzionamento.

Quindi i miei quesiti sono 3:

-1 Quale è la distanza massima dei cavi per il modello di encoder indicato? (su alcuni datasheet è indicata ma non per il mio)

-2 Sulle lunghe distanze per la scheda MCO305, potrebbe essere più efficace un encoder alimentato diversamente?

-3 C'è qualche parametro che non conosco che può aiutare in un caso del genere? ...il parametro 32-38 ad esempio parla di lunghezza di cavi ma vale solo per Encoder assoluti se non erro.

Commenti

  • modificato ottobre 2015
    La tipologia del segnale degli encoder incrementali di tipo linedriver rs422 ttl 
    generalmente permette di arrivare con delle lunghezze cavi fino a 300m.
    Ci sono però degli accorgimenti da considerare:
    - alimentazione: se l' encoder esige una alimentazione di 5 vcc,  la lunghezza del 
    massima cavo di collegamento potrebbe essere ridotto a qualche decina di metri a causa
     della caduta di tensione. E' comunque sempre preferibile utilizzate encoder ttl 
    ma con alimentazione a 24 vcc
    -  capacità residua del cavo schermato: il cavo di collegamento oltre a essere schermato,
    twistato ecc. deve avere una bassa capacità residua altrimenti il segnale impulsivo a 
    onda quadra che parte dall'encoder, arriva all'ingresso della scheda con dei tempi di 
    salita / discesa ( onda trapezioidale ) che possono determinare degli errori di lettura.

    Ad ogni modo ritengo che dovrebbe essere anche il costruttore dell' encoder hohner a 
    dichiarare quale sia la massima lunghezza del cavo di collegamento.

    Il parametro 32-38 della scheda Danfoss mco305 serve solo per gli encoder assoluti poiché 
    la trasmissione dei segnale è sincrona con un clock.
  • modificato ottobre 2015
    ogni caso va valutato a se.
    Chiaramente un cavo oltre 30 metri causa una certa caduta di tensione in
    funzione della sezione dei conduttori e al carico collegato. 
    Per cui
    effettivamente può essere che il segnali si abbassi e si comprometta la
    lettura degli impulsi dell'encoder hohner. 
    Sicuramente la soluzione con alimentazione a 24 Volt dimezza la problematica
    della caduta di tensione che "in andata" diventa ininfluente.
    In questo caso la consiglierei sicuramente.
Accedi oppure Registrati per commentare.